Replica di risposta al Comune sulle nuove tariffe

Abbiamo letto con un certo stupore la risposta del Sindaco di Pisa alle osservazioni da noi mosse sull’aumento delle tariffe per i servizi di cremazione. Una risposta che troviamo inesatta e parziale. Denunciando l’aumento delle tariffe, in taluni casi ingente, ci riferivamo già all’anno in corso, e sarebbe certo bizzarro se nel 2022 aumentassero ulteriormente. Gli aumenti sono stati deliberati dall’attuale amministrazione con la delibera n. 220 del 27 novembre 2020, con decorso dal 2021 (accludiamo delibera e allegato O, con le nuove tariffe per le cremazioni). Il Sindaco poi non dà alcuna risposta rispetto a un’obiezione che sollevavamo, ovvero la mancata consultazione della So.crem, cosa invece prevista – lo ribadiamo nuovamente – dalla legge 130/2001 che, al comme 2 dell’art.5, prevede espressamente la concertazione delle tariffe con le associazioni cremazionistiche maggiormente rappresentative, concertazione che qui a Pisa, prima dell’assunzione della delibera, non c’è affatto stata.

http://www.socrempisa.it/wp/wp-content/uploads/2021/12/mergemerge2069069.pdf

http://www.socrempisa.it/wp/wp-content/uploads/2021/12/All.O-Cimiteri2021.pdf.signed.pdf

Speak Your Mind

*