Giardino della Memoria e sala del commiato

Carissima/o Socia/o,

Come avrai visto nel mese di settembre abbiamo inviato, al Sindaco di Pisa Michele Conti, all’Assessore ai Lavori pubblici e cura della qualità urbana Raffaele Latrofa e al Presidente della Seconda Commissione Consiliare Permanente Marcello Lazzeri, la lettera con cui chiediamo ulteriori spiegazione sulle cause che hanno impedito ad oggi la realizzazione del Giardino della Memoria e una dignitosa ristrutturazione della Sala del Commiato.

In breve ci sembra utile ricordare il lungo percorso iniziato già prima del 2014 per dotare, così come è previsto dalla legge 130/2001, ogni cimitero di un area destinata alla dispersione delle ceneri non prevista fino all’emanazione della stessa legge ricordata. Infatti fino a quel momento le urne cinerarie venivano tumulate in apposite cellette, sempre insufficienti, presenti in ogni area cimiteriale.

La Società ha sempre sollecitato le Amministrazioni Comunali succedutesi alla realizzazione di un’area, un Giardino della Memoria dove poter disperdere, in base alla richiesta dei soci, le ceneri.

Con le diverse Amministrazioni ci siamo sempre confrontati anche suggerendo soluzioni e progetti diversi ma niente si è realizzato.

Con l’inizio dell’attuale Amministrazione abbiamo continuato a chiedere la realizzazione del Giardino della Memoria, di una dignitosa ristrutturazione della Sala del Commiato e l’approvazione di una nuova Carta dei Servizi Cimiteriali comprensiva della parte cremazionistica.

Nella seduta del 18/11/2020 della Seconda Commissione Consiliare Permanente, fu solennemente dichiarato che i lavori per la realizzazione di quanto richiesto sarebbero terminati entro il 30/06/2021.

L’impegno fu altresì dichiarato attraverso la stampa in un articolo del 3/04/2021 a firma dell’ Ass. Latrofa che cadenzava gli impegni dell’Amministrazione Comunale per la messa a norma di tutti i cimiteri cittadini compreso la realizzazione di quanto sopra ricordato.

Ad oggi niente si è realizzato.

Abbiamo pensato di inviare al Sindaco del Comune a firma dei nostri soci la cartolina postale qui sotto riprodotta per chiedere la realizzazione dell’impegno assunto.

Chiediamo pertanto di poter avere la tua adesione all’iniziativa tramite risposta  alla domanda sotto riportata:

Sei d’accordo? Puoi rispondere con Si o NO.

Speak Your Mind

*