Comunicato Modalità di Iscrizione

COMUNICATO MODALITA’ DI ISCRIZIONE

 

 

Preso atto dei contenuti del DPCM in vigore concernente i comportamenti individuali in tempi di Covid-19, le iscrizioni alla Società Pisana della Cremazione, in via provvisoria e straordinaria, possono essere raccolte sia via mail sia via fax.

Telefonando alla segreteria So.crem, in orario d’ufficio, saranno fornite tutte le informazioni e le modulistiche necessarie per provvedere all’iscrizione e a lasciare le proprie volontà riguardo alla scelta della cremazione e alle indicazioni per la destinazione delle ceneri.

 

Pisa, 26 marzo 2020

 

COMUNICAZIONE

colore-new-logo-socrem_002

 

Società Pisana per la Cremazione

 

 

Pisa, 16 marzo 2020

 

 

Care socie, cari soci,

La difficile situazione determinata dalla pandemia del covit-19 ci ha costretto a rinviare tutte le iniziative che avevamo previsto di svolgere nei mesi di Marzo e Aprile.

Anche l’Assemblea annuale, già programmata per il 9 maggio 2020, è in forse e vi faremo sapere di eventuali spostamenti nel corso delle prossime settimane.

Nello stesso tempo però vi comunichiamo che l’ufficio è regolarmente aperto con i soliti orari lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 9:00 alle 12:00 e martedì dalle 15:00 alle 18:00 per ogni vostra esigenza.

Se avete necessità di comunicare con noi vi invitiamo però a farlo telefonicamente al numero 050.941528  oppure via mail all’indirizzo info@socrempisa.it.

Con l’occasione vi formulo i migliori auguri di buona vita e cordialmente saluto.

 

 

Il Presidente

(Adolfo Braccini)

PUBBLICATO IL NUOVO NUMERO DI “LETTERA DALLA SO.CREM.”

In questo numero:

|§| Al cimitero suburbano Avviati i lavori per la realizzazione del “Giardino delle Rimembranze” e della “Sala del Commiato”
|§| Morire a Pisa è una tristezza in più
|§| Quando il fascismo fermò l’attività delle società per la cremazione
|§| Commemorazione dei defunti
|§| No a eutanasia e a suicidio assistito da parte delle religioni monoteistiche abramitiche
|§| Rinvenuta a Terricciola un’urna cineraria etrusca
|§| Oggi è possibile donare il proprio corpo e tessuti alla scienza
|§| Istituita la Banca dati  nazionale delle  disposizioni anticipate di trattamento(DAT)
|§| Aggiornate le tariffe massime di cremazione per l’ anno 2020
|§| Anche i giovani cominciano a scegliere la cremazione
|§| In ricordo di Claudia Tomè
|§| Conosciamoci meglio: Duilio Cordoni

ORARIO DI SERVIZIO DURANTE LE FESTIVITÀ 2019-2020

In occasione delle prossime festività l’Ufficio osserverà il seguente orario:

Lunedì 23 dicembre 2019, dalle ore 9 alle 12:30

Martedì 24 dicembre 2019, chiuso

Mercoledì 25 dicembre 2019, chiuso

Giovedì 26 dicembre 2019, chiuso

Venerdì 27 dicembre 2019, chiuso

Sabato 28 dicembre 2019, chiuso

Lunedì 30 dicembre 2019, dalle ore 9 alle 12:30

Martedì 31 dicembre 2019, chiuso

Mercoledì 1 gennaio 2020, chiuso

Giovedì 2 gennaio 2020, dalle ore 9 alle 12:30

Venerdì 3 gennaio 2020, dalle ore 9 alle 12:30

Sabato 4 gennaio 2020, chiuso

Lunedì 6 gennaio 2020, chiuso

Martedì 7 gennaio 2020, le attività riprenderanno il regolare funzionamento settimanale osservando il seguente orario di apertura al pubblico:

  • Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, dalle ore 9 alle 12:30
  • Martedì, dalle ore 15 alle 18:30

Ricordiamo che durante i giorni di chiusura dell’Ufficio, sarà garantita la reperibilità telefonica. Per urgenze chiamare il numero +39 366 865 5581, dalle ore 9.00 alle 12.00 nelle giornate suindicate, oppure scrivere una e-mail al seguente indirizzo: info@socrempisa.it 

PUBBLICATO UN NUOVO NUMERO DELLA RIVISTA “LETTERA DALLA SO.CREM.”

L’ultimo numero della rivista “Lettera dalla So.Crem.” è ora disponibile on-line nella sezione dedicata del sito (ACCEDI)

La versione cartacea può essere ritirata gratuitamente presso i nostri Uffici. Di seguito i titoli degli articoli visionabili e scaricabili:

ARTICOLI

 

  • Un numero ricco di notizie e di iniziative
  • Servizio di cremazione ancora nel degrado (comunicato stampa della So.Crem.)
  • La So.Crem. risponde all’assessore Latrofa dopo i chiarimenti in Consiglio comunale (comunicato stampa)
  • Storica sentenza sul suicidio assistito
  • Disposizioni anticipate di trattamento (testamento biologico o biotestamento)
  • Spese funerarie future. La So.Crem. offre un’opportunità conveniente ai propri soci
  • Ancora in crescita la domanda di cremazione
  • L’ASL Toscana Nord Ovest sta definendo il regolamento unico per la rimozione del pacemaker
  • Scegliere la cremazione. Le ragioni di Giuliano Pizzanelli
  • Personaggi storici. Marcello Di Puccio

RAPPORTI COL COMUNE DI PISA 2

La Società pisana per la cremazione, preso atto dell’intervento svolto dall’assessore Latrofa nel corso del question time svoltosi nella seduta consiliare dell’8 ottobre scorso, intende precisare che i contenuti del disagio indicati con forza nel precedente comunicato stampa del 4 ottobre a proposito dello stato dell’arte su i fronti del giardino delle rimembranze, della sala del commiato e della carta dei servizi sono a oggi tutti confermati non avendo realizzato presso il nostro Tempio Crematorio né il Giardino della memoria, né la Sala del Commiato né tantomeno avendo redatto un’adeguata carta dei servizi.

E’ vero, come già ricordato, che i ritardi non sono completamente imputabili a questa Giunta e in parte vengono dal passato, ma è anche altrettanto vero che continui sono stati in quest’anno e mezzo le sollecitazioni e i documenti di proposta redatti dalla nostra Società per arrivare a una soluzione di questi annosi problemi.

A questo punto prendiamo atto delle dichiarazioni dell’Assessore e ci auguriamo che quanto indicato veramente accada fin dalle prossime settimane e si possa finalmente intraprendere un percorso virtuoso che risolva definitivamente gli annosi ritardi.

Allo scopo ci dichiariamo disponibili, come sempre, a ogni ulteriore confronto necessario, ricordando che la scelta della cremazione è fatta oggi da quasi il 50% dei decessi dei cittadini pisani e accomuna persone di provenienza culturale, religiosa e ideologica molto diversa, rappresentando oggi, di fatto, l’unica pratica funeraria in grado di fornire una valida alternativa ai problemi cimiteriali determinati dall’esaurimento dei posti nei cimiteri e dalle difficoltà a realizzare nuovi spazi.

Pisa, 11 Ottobre 2019

RAPPORTI COMUNE DI PISA

La So.crem. pisana purtroppo ancora una volta è costretta a intervenire sull’attuale situazione di degrado dei servizi di cremazione erogati dal Comune di Pisa.

Già al momento dell’insediamento della nuova Giunta pisana ci siamo attivati per segnalare all’assessorato di competenza i disagi e le mancanze che il servizio di cremazione presentava nella nostra città e che anche con la precedente giunta non erano stati risolti.

Dopo i primi incontri pensavamo di incontrare un’interlocuzione finalmente positiva. Purtroppo a oltre un anno di distanza dobbiamo rilevare ancora la situazione di assoluto squallore in cui si trovano attualmente il Tempio crematorio al cimitero suburbano di Pisa e quelli che dovrebbero essere i servizi connessi all’attività di cremazione.

E’ superfluo ricordare che nella nostra città oggi la cremazione è richiesta nel 46% dei decessi e non è più quindi accettabile una situazione del genere.

Molte sono le segnalazioni e proteste che ci giungono dai nostri soci che ricordo essere oltre tremila.

Per punti sintetici le principali situazioni irrisolte dal Comune di Pisa:

La mancata attivazione della sala del commiato da realizzare nello spazio adiacente al forno crematorio dove i parenti e conoscenti possano dare un dignitoso saluto alla salma e avere un luogo di raccoglimento. La nostra società, fra l’altro, ha rappresentato all’Assessore la disponibilità a progettarla e realizzarla a proprie spese con le procedure consentite dalle leggi.

La mancata costruzione del Giardino della Rimembranza dove disperdere le ceneri dei cittadini che ne hanno fatto richiesta che, se pur finanziato, è basato su un progetto inadeguato e sul quale abbiamo fatto pervenire formalmente all’Amministrazione proposte di modifica senza alcun costo aggiuntivo che potrebbero far spendere soldi pubblici in maniera più oculata e rispettosa di una qualità minima del servizio.

La redazione di un’adeguata Carta dei Servizi della cremazione nella quale indicare gli standard delle prestazioni da erogare, la loro qualità nel rispetto dei diritti dei cittadini nella quale si mostrano i diritti e i doveri sia del personale

che degli utenti.

Perdurando questa situazione qui denunciata in estrema sintesi la Società Pisana della Cremazione si riserva di attivare con i propri soci e tutti i cittadini che lo riterranno opportuno tutte le iniziative di denuncia per risolvere una situazione a oggi oggettivamente non più sopportabile.

 

Chiusura estiva

Gli uffici dell’Associazione resteranno

chiusi nei giorni compresi

tra il 12 e il 18 agosto 2019.

Riapriranno regolarmente

lunedì 19 agosto.

Per urgenze telefonare al numero

366 8655581    

PUBBLICATO IL NUOVO NUMERO DI “LETTERA DALLA SO.CREM.”

Pisa, 16 luglio 2019 – Con un Focus dedicato al Convegno su “La dignità è il diritto dei diritti. Eluana dieci anni dopo” si apre il nuovo numero del periodico “Lettera dalla So.Crem.”, la rivista di informazione della Società Pisana per la Cremazione.

Tra gli articoli pubblicati è possibile leggere anche il resoconto della relazione sulle attività svolte nel 2018, come il presidente, Adolfo Braccini, ha riferito con orgoglio all’assemblea generale dei soci tenutasi nel maggio scorso.

Nella rubrica delle testimonianze sulla “ragione della scelta”, contrariamente alle edizioni precedenti, da questo numero possiamo conoscere anche la decisione di personaggi del passato e oggi si parla di Giuseppe Garibaldi.

La sezione dedicata alla biografia dei concittadini famosi che hanno scelto la cremazione come destinazione finale del loro corpo, stavolta mette in risalto la figura di Giampaolo Testi, eclettico personaggio pisano, profondo conoscitore della sua città, del bel canto e autore di molte pubblicazioni anche in vernacolo pisano. Con l’occasione il magazine pubblica due sonetti in vernacolo che Testi dedica al tema della cremazione.

Lettera-dalla-so-crem-estate-2019

Online la newsletter dalla So.Crem

Primavera-2019